Pianeggiante e boschivo, ricco di molteplici razze, Il regno degli orchi confina con la porzione di Regno del Caos controllata dal Generale Keras Rash, ad ovest con L’impero di Mavron, a nord con l’antica città morta di Netrav. Orchi, uomini bestia, goblin, mezz’orchi ed una moltitudine di specie animali; in queste vige la legge del più forte, una continua lotta alla sopravvivenza.

Sprovvista di Capitale senza Re ne reggente, viene gestita da molteplici clan con un capo a comando, distribuiti in villaggi tribali di varie grandezze interamente costruiti dall’ottimo legname che la folta vegetazione ha da offrire. La scelta del Capo Clan viene dettata dalla forza bruta attraverso sfide brutali che terminano sempre con l’esilio o la morte. Estremamente territoriali, le razze appartenenti a questo Regno non sono inclini all’ospitalità. Chiunque osi valicare i confini di queste selvagge terre sarà destinato ad una fine lenta e dolorosa. Sopra ogni cosa esiste il freddo acciaio bagnato da sangue fresco di cacciagione o scalpi. Esistono anche forze magiche, sprigionate da sciamani delle varie Tribù. L’Orco Runnag del clan dei Ragglar, viene definito Ossa D’acciaio ed è al comando della tribù più possente del Regno. Leggende orchesche narrano che nessuno finora sia riuscito a ferirlo. Si crede dunque che sia invulnerabile. Orchi, Goblin o Uomini Bestia che vengono esiliati da queste terre e per qualsiasi motivo personale desiderino lasciare queste terre, non sono affatto pronti per respirare la potente magia che pervade Il Mondo Ancestrale. Da questo motivo si evince come gli Orchi siano spesso soggetti al volere del Dio del Caos Mognard.