Blindata, inespugnabile, misteriosa: Chiunque vi sia entrato non ha fatto più ritorno. L’Isola di Zemuut può essere vista solo da creature alate che osino attraversarne i cieli e non rischino di avvicinarcisi troppo. Galleon, il famoso cartografo, la descrive inestimabile, come una dei suoi sogni più profondi al quale difficilmente potrà mai accedere.

Circondata dai regni del Caos, rimane ancora misteriosa la forza dell’isola che impedisca di essere conquistata. Il Lago che la circonda la culla e la protegge, confinandola con il temuto regno dei Vampiri, creature anch’esse bandite dalle profonde ed inquietanti acque dell’Isola. Persino i Drow non osano avvicinarsi ad essa. Una leggenda risalente all’ Era primordiale, narra di come Enuitari e Mavron sotto consiglio di Nairu, forgiarono su quest’isola i primi Immortali. Uno fra questi, considerato il più potente, venne definito “Il consiglio di Nairu”. Primo fra tutti gli Immortali, fu testimonianza vivente escogitata da Nairu per dimostrare che, nonostante le discrepanze, Enuitari e Mavron potessero amalgamare i loro poteri, creandone una sostanza unica, viscerale, perpetua. Quest’essere però risultò troppo potente per essere controllato e così, mentre Enuitari e Mavron continuarono a forgiare per proprio conto l’esercito degli Immortali con l’aiuto di Wizen e Widem, Nairu soggiogò il Primo Immortale nelle abissali viscere della terra. L’Isola di Zemuut, narra la leggenda, potrebbe essere l’unico accesso per raggiungere il potente Immortale.